Svetlana Zakharova ancora in Italia con “La notte della stella”

Postato il 19 giugno 2013, in Comunicazione, Spettacoli

La splendente Svetlana Zakharova, vera e propria icona della danza internazionale, continua a regalare grandi emozioni al pubblico italiano, che non si stanca mai di vedere all’opera questa stupenda étoile.
In occasione dei vent’anni del Festival Internazionale Civitanova Danza la ballerina russa si esibirà il 15 agosto al Teatro Rossini con un Gala dal titolo La notte della stella. Lo slogan dell’edizione 2013 sarà Da 20 a 2.0: l’evento verrà promosso dal Comune di Civitanova Marche, Teatri di Civitanova, AMAT in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata, Camera di Commercio di Macerata, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Marche e Provincia di Macerata.
L’esibizione della ballerina russa sarà il momento più alto della manifestazione; c’è da ricordare che la Zakharova è da sempre un’ospite gradita, e aveva già deliziato il pubblico marchigiano con un’indimenticabile esibizione allo Sferisterio nel 2011.
L’étoile russa in questo periodo sta regalando moltissime emozioni al pubblico nostrano: infatti, sta portando in giro per la penisola il suo spettacolo, che è reduce da un’enorme successo presso il Teatro Regio di Parma l’11 e il 12 maggio 2013. Non bisogna inoltre dimenticare di sottolineare che dopo un’avvio di carriera senza precedenti nei maggiori teatri russi, dal 1999 la Zakharova è regolarmente étoile ospite presso le più prestigiose compagnie di balletto del mondo, tra cui Opéra di Parigi, New York City Ballet, Nuovo Teatro Nazionale di Tokyo, Bayerisches Staatsballett, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro San Carlo di Napoli, Hamburg Ballet, American Ballet Theatre, Teatro alla Scala.

Continua a leggere...

Il Gala di Svetlana Zakharova al Teatro Comunale Luciano Pavarotti

Postato il 10 maggio 2013, in Comunicazione, Spettacoli

La splendida protagonista dell’evento che si è svolto ieri al Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena è una di quelle stelle della danza mondiale che riescono veramente a far sognare il proprio pubblico, grazie non solo alle sue indubbie qualità tecniche, ma anche alla sua grazia ed eleganza innate. Il tanto atteso Gala di Svetlana Zakharova è finalmente arrivato in Italia, pronto ad incantare gli ammiratori della stupenda ballerina ucraina.
Lo spettacolo è andato in scena ieri, 9 maggio, presso il Teatro Comunale di Modena, intitolato alla personalità artistica più importante e significativa della città, ovvero il tenore Luciano Pavarotti. Il Gala ha visto la stella ucraina impegnata in una serie di brani famosi tratti dal repertorio classico, come la Suite Carmen di Alonso e La Morte del Cigno di Fokin. L’artista, durante l’esecuzione delle coreografie, è stata affiancata dai solisti del Teatro Bolshoi di Mosca e del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo Andrej Merkur’ev, Anna Ol’, Anastasija Staškevič Denis Untila, Vladimir Varnava, Semën Veličko, Dmitrij Zagrebin.
Dopo essersi diplomata all’Accademia di Ballo Vaganova nel 1996, Svetlana Zakharova ha iniziato una splendida carriera, costellata di grandi successi ed enormi soddisfazioni. È entrata a far parte del balletto del Teatro Mariinskij subito dopo il diploma, ed è stata nominata prima ballerina l’anno successivo.
Dal 1999 viene invitata in qualità di guest artist dalle maggiori compagnie di balletto al mondo, come per esempio il New York City Ballet, l’American Ballet Theatre, che ospita anche il nostro Roberto Bolle, l’English National Ballet, il New National Theatre Ballet di Tokyo e il Balletto dell’Opéra di Parigi… [leggi tutto]

Continua a leggere...
Taggato con:  

Svetlana Zakharova è la nuova Giselle per il Teatro dell’Opera di Roma

Postato il 1 febbraio 2013, in Comunicazione, Spettacoli

Uno degli spettacoli più celebri del balletto classico è sicuramente la romantica e drammatica storia di Giselle. Quest’ultima è una giovane contadina, appassionata di danza classica, che si innamora perdutamente del principe Albrecht, che però le nasconde le sue origini, facendole credere di essere un popolano. La ragazza è talmente presa dal principe che non ascolta i consigli di nessuno, né quelli della madre, che è preoccupata per la sua salute cagionevole, minata dai continui balli con il principe, né quelli del guardiacaccia, che ha dei sospetti sulla vera identità del giovane. Durante una battuta di caccia, la corte di Albrecht, insieme alla sua promessa sposa, arriva al villaggio della contadina, che apprende così che il suo innamorato è in realtà un principe e che le ha mentito; Giselle non resiste al dolore della fine del suo sogno d’amore, impazzisce e muore. Dopo la sua morte la contadina diventa una Villi e, guidata dalla regina Myrtha, è pronta per punire gli uomini che hanno tradito le loro promesse d’amore, Albrecht compreso. Tuttavia la giovane è ancora perdutamente innamorata del suo principe, e balla con lui tutta la notte, preservandolo dal destino di morte che le Villi avevano deciso per lui. Alle prime luci dell’alba, quando le Villi scompaiono, Albrecht è libero e Giselle potrà finalmente riposare in pace.
Il Teatro dell’Opera di Roma porterà in scena questa struggente storia d’amore a partire dal 9 fino al 14 febbraio e, nel ruolo di Giselle, ci sarà un’ospite veramente d’eccezione, ovvero l’étoile Svetlana Zakharova, che calcherà il palcoscenico dell’ente lirico il 9 e il 10 febbraio. Ballerina dallo straordinario talento e artista di fama internazionale, Svetlana Zakharova, accompagnata da Friedemann Vogel nel ruolo di Albrecht, incarnerà certamente al meglio quest’eroina appassionata e romantica, il cui destino tragico continua a far sospirare gli appassionati del balletto.

Continua a leggere...