DANZAINFIERA 2013 – Un’altra fantastica edizione si è conclusa

Postato il 27 febbraio 2013, in Comunicazione, News

Anche quest’anno a Firenze, nella stupenda cornice di Fortezza Da Basso, si è tenuta l’ormai conosciutissima kermesse di Danzainfiera.
Il nostro staff, presente ormai da tre anni come web partner, si è occupato di seguire le audizioni più importanti della fiera.

Vi rimandiamo all’indirizzo del nostro album su Facebook Danzainfiera 2013 così potete sbirciare tutto quello che è successo e magari taggarvi se avete partecipato e vi riconoscete!!

Continua a leggere...
Taggato con:  

Il rosso amaro della sete

Postato il 20 dicembre 2012, in Senza categoria

Ogni esperienza lascia un segno; ed ogni spettacolo è un’esperienza, sia per chi lo guarda, sia per chi lo “fa accadere”. Per questo ogni qual volta ci troviamo ad assistere ad uno spettacolo, quando usciamo dalla sala o dal teatro qualcosa dentro di noi è cambiato; a volte il cambiamento è minimo, a volte quello che rimane è solo una sensazione, una piccola variazione del nostro stato d’animo che ci accompagna all’uscita dal teatro…
Se ripenso a DanzaInFiera sono tante le immagini che turbinano nella mia mente, ma una è quella che prevale sulle altre: una coreografia dal titolo “Il rosso amaro della sete”. Ma partiamo dall’inizio… Durante il primo giorno di fiera mi sono ritrovata, quasi per caso, ad assistere alla premiazione del contest “Balla con i ragazzi di amici”, evento durante il quale si sono esibite le scuole di danza vincitrici con delle coreografie che accompagnavano alcune canzoni interpretate da Diana Del Bufalo, Francesca Nicolì e Cassandra De Rosa. Dopo queste prime esibizioni, sul palco si sono susseguite diverse coreografie di danza moderna legate tra loro da una voce recitante che guidava lo spettatore attraverso le varie fasi della messa in scena. Tutte le coreografie e la direzione artistica sono state curate da Luca Barbagallo (ballerino di Amici nell’edizione 2007). Durante la serata si sono alternati coppie di danzatori, gruppi e ballerini solisti, molti dei quali erano già conosciuti dal pubblico di DanzaInFiera grazie al talent di Maria De Filippi.
Spesso mi è capitato di assistere a coreografie esteticamente molto belle, ma che, alla fin fine, non mi lasciavano niente. Per una sorta di deformazione professionale, pur amando la danza in generale, sono portata ad apprezzare maggiormente le coreografie che riescono a comunicarmi una storia, a trasportarmi in un mondo parallelo in cui il movimento del corpo è l’unico modo per raccontare, per esprimere uno stato d’animo; Per questo l’immagine che più mi è rimasta impressa di DanzaInFiera è stata “Il rosso amaro della sete”. Non è semplice raccontare una coreografia a parole, proprio perché la danza è un linguaggio a tutti gli effetti e non è facile “tradurla”, ma cercherò comunque di raccontarvi cosa i miei occhi abbiano catturato di quei momenti.

Continua a leggere...
Taggato con:  

Arrivederci a Danzainfiera 2013

Postato il 9 dicembre 2012, in Senza categoria

Dove c’è danza di qualità, dove c’è passione, dove c’è amore incondizionato per il bello, là c’è Danzainfiera. L’edizione di quest’anno non lascia dubbi: la kermesse della Fortezza da Basso costituisce il più importante evento internazionale dedicato al mondo meraviglioso della danza, arte cosmopolita che non conosce barriere. Lo ha sostenuto anche Kledi Kadiu, uno dei più illustri ospiti di questa edizione: “La danza è un linguaggio universale che permette di superare i confini nazionali. Per questo, in Italia, non mi sono mai sentito straniero”.

Dal 23 al 26 febbraio 2012 Firenze si è scatenata con decine e decine di lezioni e stage, spettacoli, competizioni, e concorsi, senza contare l’altissimo numero di espositori, aziende leader del settore: un trionfo di colori e costumi meravigliosi capace di conquistare non solo il pubblico dei ballerini esperti, ma anche quello di coloro che solo ora si avvicinano alla straordinaria dimensione della danza.

Nonostante il difficile momento economico, Danzainfiera ha saputo resistere e ancora una volta è stata premiata dal grande successo. Il pubblico è stato attratto non solo dalle svariate iniziative, ma anche dalla possibilità in incontrare alcuni dei principali protagonisti della danza odierna: tra i professionisti intervenuti, Polina Semionova, Francesco Ventriglia, Raffaele Paganini, Anna Maria Prina, Amedeo Amodio, Carlo Pesta e molti altri, che hanno condiviso con i visitatori cosa vuol dire fare danza, cosa significa dedicare la propria esistenza a un’arte nobile capace di regalare gratificazioni immense.

Danzainfiera si è confermata anche come luogo di crescita e di speranza: tantissimi giovani ballerini hanno riversato i loro sogni nei numerosi concorsi e audizioni in programma quest’anno; in palio, borse di studio e concrete opportunità di lavoro presso prestigiose compagnie.

Raffaele Paganini, a disposizione dei suoi fan durante la kermesse, ha dichiarato: “Non è vero che la danza è un sacrificio enorme come a volte appare nei film. La danza è amore, cultura, e non è così terrificante come a volte si fa credere”. Ed è questo il messaggio di Danzainfiera: un invito alla gioia e alla voglia di vivere.

Per tutti coloro che condividono lo stesso amore per il bello, la stessa dedizione nei confronti di un’arte antica ma sempre giovane, l’appuntamento va al 2013 per un nuovo, sensazionale tuffo nella danza.

Continua a leggere...
Taggato con: