AMADEUS – “La musica di un genio, la voce di un dio”

Postato il 4 marzo 2013, in Balletto, Recensioni


Grandissimo successo sabato 23 febbraio al Teatro Comunale di Moncalvo (Asti) per la prima dello spettacolo “Amadeus – la musica di un genio, la voce di un dio”, diretto e coreografato da Max Sirto e portato magistralmente in scena dalla Evolutions Contemporary Ballet.
Sirto, le cui numerose esperienze in Italia e all’estero hanno fatto sì che, pur con la sua giovane età (33 anni), attirasse l’attenzione di molti eventi nazionali ed internazionali degli ultimi anni, è tra i pochissimi giovani che in questi anni, così difficili per tutte le forme d’arte, desiderano ancora proporsi ad alti livelli legando le proprie esperienze personali come ballerino alle tecniche fondamentali dei più grandi coreografi. È infatti dopo diversi anni di formazione presso alcune delle più importanti realtà del mondo coreutico (Londra – Pineapple Performing Arts Studios – e London Contemporary Dance School, New York – Merce Cunningham Dance Studios – e Firenze presso la Scuola del Balletto di Toscana e l’Opus Ballet) che Max Sirto si ispira, per dar vita alla sua idea di ‘balletto’, a due grandi coreografi e suoi maestri, Merce Cunningham e Dwight Rhoden, i quali hanno saputo coniugare la loro eccellenza artistica ai frutti di una meticolosa opera di ricerca e sperimentazione. Pur considerandosi un ‘integralista della Tecnica Cunningham’, da cui attinge costantemente per portare avanti quel metodo compositivo di danza ‘non narrativa’ che permetta di creare una scissione netta dall’ossessione del risultato estetico a cui si è così fortemente legati, Sirto prova, e riesce perfettamente, a trovare coreograficamente la propria strada opera dopo opera.
Non mancano nell “Amadeus” forti riferimenti all’arte in tutte le sue forme, passando da Tolouse Lautrec e dalle poesie di Rimbaud nel primo atto, fino al secondo atto dedicato al “Requiem” e intriso di riferimenti all’arte cubista, a Picasso, Klimt (esponente dell’Art Nouveau) e Duchamp.
Arte, musiche (quelle di Mozart), storia della danza e innovazione dunque in un solo spettacolo che prende vita grazie ai meravigliosi componenti della Evolutions Contemporary Ballet, 6 giovanissimi ballerini con grandissime capacità: Alice Corti, Fabrizio Sina, Federica Lepore, Gianluca Grimaldi, Nicoletta Roncelli, Sara Pagani. Uno spettacolo completo e molto ben strutturato che vi saprà divertire ed affascinare.

VN:F [1.9.13_1145]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.13_1145]
Rating: 0 (from 0 votes)
AMADEUS - “La musica di un genio, la voce di un dio”, 10.0 out of 10 based on 1 rating

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>